La voglia di condividere

Quando io e la Vale abbiamo cercato di mettere su carta le nostre idee, ci siamo trovati entusiasti e anche un po' persi. Tutto è nato quando le ho chiesto: "senti Vale ho perso le foto che avevamo fatto alla rocca del Forte Livernà, non è che mi mandi le tue?".

In realtà Vale foto non ne fa mai e conta su di me per la memoria digitale...sapevo ben presto che ogni immagine di quella escursione era praticamente persa.

Infatti così è stato.

Quell'episodio ha dato il là alla creazione di un diario per uso nostro, con tutti gli itinerari percorsi insieme. Pubblicando poi le immagini dei panorami, degli animali incontrati sui sentieri sui nostri canali social, molti amici nei commenti restavano sempre più colpiti da come tutto questo potesse essere a soli due passi da casa.

L'idea di trasformare la nostra rivista in uno strumento di condivisione è nata subito. Dapprima abbiamo pensato di creare una community online, ma ce ne sono già davvero tante sul web, e organizzate davvero molto bene. Noi tempo libero ne abbiamo davvero poco e allora subito abbiamo cominciato la stesura che poi si è trasformata in un cartaceo, materiale, duraturo, facile da consultare e bello da vedere (secondo noi ovviamente). In tanti poi hanno chiesto di venire a camminare con noi per vedere con i propri occhi ciò che di bello l'entroterra offre. Anche in una sola pausa pranzo.

Giorgia, Francesca, Claudia, Anna (una strepitosa mamma della Vale), Alice, Elena, Fabrizio, Enrica, Luca, Giovanni...e la mia piccola Carolina di 2 anni e mezzo.

Il bello è creare esperienze e condividerle.

Fatelo anche voi!


29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti