Valloria, il paese delle porte dipinte

Partiamo dalla piazzetta ai piedi della chiesa parrocchiale di Valloria.

Cominciamo a risalire le vie del paese, tra scalinate e stradine lastricate, fino a raggiungere la piccola chiesetta di S. Giuseppe. Qui troviamo il bivio tra la sterrata che percorreremo all’andata (sinistra) e quella da cui giungeremo al ritorno.

Seguiamo le indicazioni per S. Marta che troveremo continuamente alle successive biforcazioni. Prima svoltiamo a destra e giunti in prossimità di un crinale, prendiamo un sentierino contrassegnato con una striscia bianco-rossa. Entriamo così in uno stupendo bosco di roveri. Dopo una buona oretta, la salita termina su un prato dove sorge la chiesetta di S. Marta.

Da qui un bellissimo panorama si apre davanti a noi, con belle visuali sul vicino Monte Faudo e le più distanti Alpi Liguri.

Abbandoniamo il segnavia fin qui seguito, che prosegue verso ovest e prendiamo un sentiero che scende poco più a destra, con un cerchio pieno rosso. Procediamo in discesa lungo una via lastricata con diversi gradoni.

In seguito troviamo una biforcazione con entrambi i tracciati che portano verso Tavole: noi seguiamo la strada lastricata a destra. Dopo una trentina di minuti di cammino da S. Marta arriviamo alla chiesetta di S. Rocco posta all’estremità nord del borgo di Novelli.

Decidiamo ora di fare una visita ai borghi di Novelli e Tavole, prendendo la via pedonale che prosegue a sinistra tra le case, in parte diroccate.

Per raggiungere la frazione di Tavole si cammina lungo la scalinata che prosegue la strada pedonale.

Senza soffermarci troppo, torniamo indietro sino alla chiesa di S. Rocco dove si procede per un breve tratto sulla strada, fino ad arrivare a un bivio con una strada sterrata posta a destra. Imbocchiamo questo percorso dove, a sorpresa. troviamo le stazioni di una Via Crucis che gradualmente ci portano alla chiesa della Madonna del Piano.

L’ultima parte d’anello procede per un tratto sulla strada rotabile di collegamento con Valloria, mentre noi imbocchiamo poco più avanti una strada sterrata a destra che s’immerge nel bosco. Seguendo le indicazioni per Valloria si procede su sentiero e si converge sulla stradina che porta alla chiesetta omonima, dove si chiude l’anello. Basterà seguire le tracce percorse all’andata per giungere al centro del paese di Valloria, e iniziare il tour spettacolare tra le porte dipinte, vanto e notorietà del paese


32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti