Giardino Botanico "I Fiori nel Cuore"

L'esperienza

Vi portiamo oggi in un posto insolito che si trova davvero a due passi dal mare e
dal centro storico di Albenga. In questa realtà, estesa su una superficie di circa
un ettaro e mezzo, la competenza, la passione e l'amore per le piante
dell'ibridatore Franco Stalla e sua moglie Claudia, hanno dato vita ad un
giardino dove una miriade di piante provenienti da tutto il mondo convivono
creando una biodiversità armonica racchiusa in una sinfonia di forme, colori e
profumi.
Insieme a noi c'è anche Cesare Bollani, ideatore del progetto Lavanda Riviera
dei Fiori. Mentre passeggiamo lungo il viale centrale, Franco ci spiega che ogni
stagione è caratterizzata da fioriture proprie, che iniziano a febbraio con una
vasta collezione di esclusivi ibridi di Helleborus orientalis, seguita dalla
spettacolare fioritura di ibridi di Camellia japonica, di cui si occupa la moglie
Claudia.
Arrivati ad un pozzo, svoltiamo a destra e ci imbattiamo in centinaia di rose
botaniche, storiche, moderne, inglesi, e molti ibridi di loro creazione tra cui
Lavandule, Hydrangee, Streptocarpus, Hippeastrum. Tutti fiori di cui non
avevamo mai sentito parlare prima, noi che al massimo spaziamo dal geranio al
ciclamino. Dalla parte opposta al viottolo possiamo ammirare l'esuberante
(come la chiama Franco) ricchezza della serra tropicale dove fanno bella mostra
di sé piante rare dalla crescita prodigiosa, tra cui citiamo l' Ipomea alba, Ipomea
indica, Aristolocchia gigantea, Thumbergia grandiflora, Petrea volubis, Petrea
kohautiana, Plumeria, Passiflora caerulea, Ruellia simplex, Clerodendron
ugandense e varie specie di Hibiscus, elencandone ovviamente solo una
piccolissima parte perchè davvero ce ne sono moltissime!
Non mancano gli alberi da frutto tropicali che vanno dalla Papaia all'Averrhoa
carambola, al Mango, al Sapote bianco, a varie specie di Guava, banana Musa e
numerose specie di Agrumi.
Oltrepassiamo un casolare dove sono ricoverati gli alambicchi per la creazione
degli olii essenziali e l'essiccatoio. Cesare tiene molto a mostrarci un campo
dedicato unicamente alla sperimentazione della lavanda con più di 400 specie
diverse con le quali lavorare sulle ibridazioni. Infine l'area sensoriale dove le
erbe aromatiche provenienti da tutto il mondo si susseguono lungo un percorso
dedicato.

1/0