Azienda Agricola Dell'Erba

L'esperienza

In questo estratto di articolo vi parliamo dell'Azienda Agricola Dell'Erba.

Ad attenderci c'è Giulia che, insieme alla sua famiglia, gestisce il vigneto e le fasce coltivate ad oliveto.

Con loro anche un simpatico cane di nome Ugo!

Ci apprestiamo ad immergerci completamente nella viticoltura ligure, lungo filari che uniscono l’uomo alla natura, dove si ha la possibilità di scoprire alcune curiosità sul mondo che gira attorno a questa realtà e sul paesaggio che essi vanno a valorizzare.

In questa località, che ne fa di padrona per la coltivazione della vite, possiamo ammirare due varietà importantissime della Riviera di Ponente, il Pigato, un vitigno autoctono, ed il Vermentino, già più conosciuto, ma differente dagli altri proprio per il terreno in cui risiede.

Giulia ci accompagna lungo i filari, facendoci ammirare le peculiarità della germogliazione dei grappoli, tipica di giugno.

La versatilità del giro, ci spiega, si adatta e varia a seconda delle stagionalità in cui si può fare il tour. In ogni stagione, quindi, si potrà assistere alle varie fasi vitali della vite nel suo ciclo annuale, dal germogliamento in primavera fino al dolce riposo in autunno/inverno dopo la vendemmia settembrina.

Il rumore delle cicale intermezza i silenzi che Giulia ci lascia per cogliere appieno l'essenza della vita di campagna.

La passione della sua famiglia per questo lavoro scorre nelle sue parole; mentre afferra i grappoli d'uva che stanno crescendo per farcene cogliere le sfumature che affiorano esponendoli alla luce del sole, le brillano gli occhi.

Ci dirigiamo così alla degustazione del prodotto finale, ossia i loro Vini DOC,, accompagnati con altri prodotti della nicchia locale. Presso la Cantinella, che con il suo color verdeacqua si armonizza perfettamente con l'ambiente circostante, ci viene consegnato un fantastico cestino da Pic-nic, dove troviamo al suo interno una gustosa merenda (adatta a grandi e piccini).

La degustazione attenta del vino da abbinare alla nostra merenda, viene assistita con estrema cura. Il Pigato, vino bianco secco, fresco, risulta essere fine ed equilibrato, con intensi aromi fruttati e floreali, aggraziato e morbido al palato. Le sue caratteristiche organolettiche, in particolare la persistenza gusto-olfattiva, lo rendono l’abbinamento ideale per la cucina regionale della Liguria, basata sulle erbe aromatiche, basilico in particolare, soprattutto con il grande classico della Liguria come la pasta al pesto.

Il Vermentino Ligure, invece, si mostra subito per il suo brillante colore giallo paglierino movimentato da leggeri riflessi dorati. Sorprende l’olfatto con un delicato mix di aromi che vanno dalla mela renetta ai fiori di ginestra, dai frutti bianchi agli agrumi. Al palato risulta sapido e fresco. Di struttura discreta lascia un finale leggermente amarognolo. Le sue caratteristiche organolettiche rispecchiano fedelmente le particolarità dei terreni di coltivazione stratificati e ricchi di minerali. Si abbina facilmente a piatti a base di pesce.

Scelto il vino, torniamo in vigna dove ci rilassiamo un po'.

Il papà di Giulia, il signor Rinaldo, ci mostra meglio il piccolo ruscelletto che scorre sotto i Vigneti e ci porta alla scoperta di alcune grotte che vi sono lungo il corso del fiume. Un'esperienza questa che vuole essere un soave incontro tra l’uomo e la natura, dove potersi rilassare, ascoltando i suoni che essa offre, assaporando alcuni prodotti del luogo e respirando tranquillità e pace alla fine di una piacevole camminata.

Per potervi assicurare completamente tutti i servizi che questa piccola Azienda offre, consigliamo la prenotazione.

La famiglia Dell'Erba e il cane Ugo sono pronti ad accogliervi a braccia aperte.

1/9